DOLCI

Barrette energetiche [senza cottura]

Era già da moltissimo tempo che avevo in mente di fare queste barrette, in passato acquistate spesso al supermercato. Ho sempre rimandato perché non ero sicura delle ricette trovate qua e là, del risultato ero talmente incerta che alla fine rinunciavo a prepararle, poi mi sono detta che non potevo farmi condizionare così, da una preparazione mai sperimentata. 
In effetti, le ho dovute rifare tre volte per capire come raggiungere la consistenza perfetta – almeno per me – ma il risultato ha soddisfatto pienamente i gusti di tutta la famiglia, posso dire di avere la mia ricetta delle barrette energetiche, ideali come spuntino spezza fame, senza troppi sensi di copla e senza dover cucinare nulla! 

Barrette energetiche
INGREDIENTI 
per uno stampo 20×20 o 35×10 cm  

300 g datteri denocciolati  
80 g mandorle
40 g fiocchi d’avena 
30 g gocce di cioccolato
20 g semi di girasole

per la copertura
100 g cioccolato fondente
PROCEDIMENTO

1. Frulla le mandorle con l’aiuto di un robot da cucina e metti la farina così ottenuta un recipiente.
    
2. Adesso frulla i datteri fino ad ottenere una polpa omogenea e aggiungila alla farina di mandorle.

3. Ora aggiungi tutti gli altri ingredienti, l’avena, le gocce di cioccolato, i semi e amalgama bene tutto con le mani.  

4. Fodera lo stampo con la carta forno e versa il tutto formando uno strato uniforme, schiaccia con le mani inumidite o con il dorso di un cucchiaio.

5. Sciogli il cioccolato a fiamma dolce e poi spalmalo sul composto. Riponi in frigo almeno 2 ore, poi taglia le porzioni come preferisci e conservale in frigo chiuse in una scatola.
 
NOTE:
–  Se non trovi i datteri già snocciolati, puoi farlo da te, ci vuole davvero pochissimo tempo e poi costano la metà 😉
– Lo stesso per le mandorle, io preferisco frullarle da me; quelle intere costano meno rispetto alla farina già pronta, hanno un gusto migliore e si prestano meglio per questa preparazione.
– I fiocchi d’avena e i semi di girasole possono essere sostituiti con altrettanti cereali e semi, secondo i propri gusti.
– La copertura con il cioccolato non è indispensabile per la buona riuscita della ricetta, sono buone anche senza!
      

 

Provale, sono certa che non te ne pentirai! 

 

Cinzia
Sharing is caring!

Potrebbero piacerti anche questi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.